Sicurezza e lotta all’illegalità, serve una svolta

Comunicato congiunto delle tre liste a sostegno di Fanucci sindaco. Gli interventi su controllo delle residenze, sistema di illuminazione pubblica, immobili incustoditi ed abbandonati. La possibile istituzione di una commissione comunale per la sicurezza, coinvolgendo esperti in materia. Necessario un costante confronto con le Forze dell’Ordine presenti sul territorio e con il Prefetto

MONTECATINI TERME 18.04.2024 – Negli ultimi tempi più volte, troppe volte, Montecatini Terme è tornata al centro dell’attenzione per episodi di cronaca “nera”, anche molto gravi, che non sono sicuramente sfuggiti ai cittadini e non possono passare sotto silenzio. Per chi si candida alla guida della città corre l’obbligo di ricercare soluzioni fattibili senza far ricorso a generiche e sterili lamentazioni o pensare di proporre formule magiche che non esistono. E’ proprio su alcune precise indicazioni che hanno deciso di far leva, in modo congiunto, le tre liste a sostegno della candidatura di Edoardo Fanucci a sindaco di Montecatini, ovvero la lista “Fanucci Sindaco” e le liste “Patto per la città” e “Insieme”, promosse e guidate rispettivamente da Ettore Severi e da Massimo Brancoli.

Sul primo versante c’è sicuramente il controllo sulle residenze – spiegano i sostenitori di Fanucci – “con un incrocio delle banche dati, ovvero rifiuti, imu, utenze, certificati per la sosta. Il Comune deve quindi intervenire sul sistema di illuminazione pubblica, soprattutto in talune zone periferiche, maggiormente esposte: una città più illuminata è una città più sicura”. C’è poi il fronte degli immobili incustoditi ed abbandonati: in questo caso l’Amministrazione comunale “può intervenire con ordinanze nei confronti delle proprietà per ridurre al massimo il pericolo per l’incolumità pubblica oltre al danno di immagine per la città. Fondamentale è l’istituzione di “un sistema di videosorveglianza sul territorio attraverso il posizionamento di telecamere con una ‘control room’ attiva 24 ore su 24, controllata da un responsabile appositamente formato, oltre all’utilizzo di telecamere ‘intelligenti’ a tutti gli ingressi della città. In generale servono più vigili in strada, nell’ottica anche di una maggiore interazione con i turisti, per fornire loro tutte le informazioni possibili”.

Un’idea che può essere fatta propria dal comune di Montecatini sull’esempio di altre municipalità, spiegano ancora gli esponenti delle tre liste, è “l’istituzione di una commissione comunale per la sicurezza urbana, formata dai rappresentanti di maggioranza e minoranza consiliare, Polizia municipale ed esperti in materia, ricercati anche nella società civile: il problema sicurezza è un problema di tutti e tutti devono assumersi le responsabilità davanti alla città”.

Il Comune certo non può tutto, non avendo il controllo delle Forze dell’Ordine, ma può molto. Serve soprattutto un cambio di passo. “Si pensi a convenzioni strutturate, solide e durature con le Associazioni di carabinieri, poliziotti e finanzieri in pensione, sempre pronti a dare il proprio contributo alla città, a cui affidare compiti soprattutto di ‘osservatori’, ma anche con altre associazioni del territorio opportunamente selezionate in base a qualifiche, storia e radicamento in città – affermano ancora gli esponenti delle liste a sostegno della candidatura Fanucci -. La nostra idea è che il Comune deve attuare tutte le misure possibili ed efficaci nell’ambito delle proprie competenze e presentare, agli enti preposti, una serie di richieste e suggerimenti precisi, sulla base delle problematiche quotidiane, cercando un costante confronto con le Forze di Polizia”. “Occorre controllare quegli alberghi in stato di abbandono, spesso luoghi di rifugio e ritrovo di clandestini e tossicodipendenti – sottolineano ancora gli esponenti delle tre liste a sostegno di Fanucci -; garantire maggiore vigilanza nelle stazioni ferroviarie per renderle più sicure, dove appunto si potrebbero coinvolgere le associazioni Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza; controllare gli esercizi pubblici, sia diretti a verificare le frequentazioni sia per il rispetto di norme igieniche, sicurezza sul lavoro, occupazione del suolo pubblico. Un altro punto centrale è il controllo delle vie più a rischio, è il caso del primo tratto di via Marruota, via Garibaldi, le zone antistanti le stazioni ferroviarie, dove è notoria la limitata sicurezza percepita”.

Un discorso a parte, in conclusione, merita il contrasto a fenomeni di illegalità nei fine settimana: “Riteniamo indispensabili, soprattutto in questi giorni, controlli da parte della Polizia Municipale, anche con il coinvolgimento di Carabinieri e Polizia, per il contrasto a fenomeni come la guida in stato di ebbrezza o sotto effetti di sostanze stupefacenti, per prevenire le cosiddette ‘stragi del sabato sera’, nelle quali purtroppo troppo spesso sono rimasti coinvolti ragazzi giovani e giovanissimi. Un aiuto in questa direzione – concludono i rappresentanti di ‘Fanucci sindaco’, ‘Patto per la città e ‘Insieme’ – potrebbe venire anche dal coinvolgimento di gestori di locali pubblici nell’attività preventiva come, per esempio, la messa a disposizione di strumenti per l’alcoltest”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONTATTI

Telefono: 3478582588
Email: edoardofanucci@hotmail.it
Sede Comitato Elettorale: Via Marruota 68, Montecatini Terme

Copyright © Edoardo Fanucci. All Rights Reserved.